AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

18 mar 2018

Quattro blog per un autore: Berserkr - Alessio Del Debbio

Bonjour et bonne dimanche!
Oggi qui ci accompagna un po' di pioggia che ogni tanto lascia spazio al sole.. di sicuro un bel tempo per rimanere a casa al caldo 😂

E come ogni domenica che si rispetti abbiamo il nostro appuntamento con la rubrica "Quattro blog per ogni autore" che oggi raddoppia, infatti nel primo pomeriggio troverete anche un secondo post riguardante la rubrica.
Per ora vi lascio alla lettura di questo...
➳ Titolo: Berserkr
➳ Autore: Alessio Del Debbio

➳ Editore: 
Dark Zone Edizioni
➳ Genere: urban fantasy
➳ Prezzo
 €2,99 ebook €14,90 cartaceo


 Amazon (c) | Amazon (e) | IBS (c) | IBS (e) | Kobo 

➳ Trama
Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autrice attraverso la sua scrittura.
L’autrice potrà scegliere tra:


A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT


A)



3) Apri il dizionario in una pagina a caso e punta il dito su una parola. Fai questa operazione per dieci volte e appunta le parole che ottieni. Scrivi una breve storia che contenga tutte queste parole (N.B. Non barare!).

Parole trovate:
piano
grigio
monile
fissare
targa
quel
elucubrare
cucù
orrido
polimero

Veronica stava impazzendo.
Non che fosse una novità, ma quella sera, oltre alla calma, avrebbe perso anche la testa se la collana non fosse saltata fuori.
Spazientita, tirò un’occhiata all’orologio a cucù. Mancavano quindici minuti all’arrivo degli ospiti e lei doveva finire di prepararsi. Sua madre la stava aspettando al piano terra, per controllare che non la facesse sfigurare.
«Mi raccomando, la collana!» le aveva detto nel pomeriggio. «Sai quanto la zia Petronilla ci tenga!»
Veronica aveva sbuffato ed era corsa a rifugiarsi in camera. Dove fosse finita quell’orrida catenella proprio non ne aveva idea. Né avrebbe mai creduto di doverla indossare.
Quando a Natale la zia gliel’aveva regalata, Vero aveva finto il suo miglior sorriso, elucubrando su quanto avrebbe incassato vendendola su Ebay. Ma quella vistosa croce in pietra verde non c’era stato modo di piazzarla.
«Fossero stati smeraldi! Macché! Polimeri plastificati del cavolo!» bofonchiò, gettando all’aria i cassetti.
In quel momento Artù spuntò sulla porta di camera, balzando sul letto e miagolando per salutarla. Ma Vero non aveva proprio tempo per lui, decisa a risolvere quel…
«La collana!» esclamò raggiante. Sollevò il gatto e gli sfilò il collare.
Lo aveva chiamato Artù, quel trovatello dal pelo grigio, in onore alle sue leggende preferite, e per paura che si perdesse gli aveva messo un collare, optando per il monile della zia e fissando la targhetta con il nome proprio dietro la croce.
Almeno a qualcosa era servita.
Un solo dubbio la invase quella sera, mentre scendeva le scale con Artù che le trotterellava tra le gambe. Se zia Petronilla le avesse regalato una cuccia per gatti, chi avrebbe dovuto dormirci?



Nota: Veronica è la protagonista del mio romanzo “Favola di una falena”. È sempre stato uno dei miei personaggi preferiti e ho voluto omaggiarla con questa scenetta familiare!


➳ Estratto del libro

Ulrik correva nella notte. Tutto attorno il bosco bruciava, divorato da fiamme d’ombra.
Si guardò indietro; suo padre l’aveva intimato di non farlo mai, ma lui voleva sapere dove fosse. L’aveva cacciato via ed era rimasto con altri uomini a combattere e lui voleva sapere se stava bene. Doveva stare bene.
Non si accorse di una radice sporgente e ruzzolò a terra, battendo la testa. Un rivolo di sangue gli coprì l’occhio destro, lo spazzò via con la manica della felpa, poi riprese a correre nella foresta. Suo padre gli aveva detto di raggiungere lo stadio, dove si erano asserragliate le donne e i bambini, protetti dal fuoco di sbarramento delle forze governative, ma Ulrik aveva perso l’orientamento. A nove anni gli alberi sembravano tutti uguali. Così si ritrovò ai piedi di un colle, che subito riconobbe, capendo di essere parecchio fuori strada.

Vide i resti dell’edificio sulla sommità e rabbrividì. Circolavano strane storie su quella montagna e sulla macabra fine dei suoi abitanti, divorati da ombre così fitte che neppure il sole di mezzogiorno avrebbe scalfito. Sul tetto della costruzione c’era ancora una vasca colma del sangue dei morti, macabro promemoria per chiunque avesse cercato di violarne i confini, ma Ulrik non aveva scelta; sentiva i cani alle sue spalle, il respiro pesante del gigante cattivo che voleva metterlo in quel sacco puzzolente. Cosa ci fosse dentro non voleva scoprirlo, così iniziò a salire la Montagna del Diavolo. Dalla cima, quantomeno, avrebbe potuto tener d’occhio la foresta circostante e magari individuare suo padre.



➳ Un po' dell'autore..

Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono il romanzo Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016) e i fantasy contemporanei Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017) e Berserkr (Dark Zone, 2017).

Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che sostiene gli scrittori emergenti, soprattutto locali, e d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Le altre giornate riguardanti questo libro:

1° giornata: In compagnia di una penna - La copertina del libro
2° giornata: Leggendo insieme - La vita divertente di un autore
3° giornata: Gli occhi del lupo - Autore vs Personaggio

1 commento:

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...