AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

8 ott 2017

Quattro blog per un autore: Profumo di zucchero e cannella - Elena Ungini

Buongiorno e buona domenica a tutti ^^
Come è andata questa settimana? Siete riusciti ad arrivare sani e salvi alla domenica?
Io ho deciso che questi due giorni mi riposerò perchè questa sarà una settimana stancante e devo partire bene.
E come partire bene se non con un nuovo post per la rubrica ''Quattro blog per un autore"?


➳ Titolo: Profumo di zucchero e vaniglia
➳ Autrice: Elena Ungini

➳ Editore: 
Pub me
➳ Prezzo €1,99 ebook 

 Amazon 


➳ Trama
Chiara ha ventidue anni, una figlia piccola ed è sola da quando il suo fidanzato, alcolizzato e violento, l’ha lasciata. Decisa a trovare un lavoro, frequenta il corso serale per diventare pasticciera. Quando inizia a lavorare nella pasticceria di Stefano, suo ex compagno di scuola, si rende conto di provare per lui un’attrazione fatale che il giovane non sembra ricambiare. Del resto, lui sta per sposare Lucia, con la quale è fidanzato da due anni.

Ma Chiara è dolce, simpatica, avvenente e molto più presente di Lucia, sempre in viaggio per lavoro o vacanza e Stefano inizia a portare Chiara con sé alle convention, alle cene, ai vari appuntamenti di lavoro. Tra loro nasce una nuova complicità che li porterà a scoprire i lati più segreti del loro io interiore.

“E ADESSO SCRITTORE… CONTINUA TU!”
Conosciamo l’autrice attraverso la sua scrittura.
L’autrice potrà scegliere tra:


A) DARE SFOGO ALLA SUA SCRITTURA CREATIVA SCEGLIENDO UNO DEI TRE QUESITI PROPOSTI 

B) DARE ORIGINE A UN RACCONTO BREVE SCEGLIENDO TRA TRE INCIPIT


A)



1) Facciamo un tuffo nel passato. Se potessi parlare con te stesso quando avevi dieci anni, cosa ti diresti? Cosa vorresti rivelare a quel bambino del suo futuro? Scrivi una lettera indirizzata a te quando frequentavi le elementari.

Ciao piccola Elena. Ti scrivo dal futuro, dal lontano 2017, e sono te stessa da grande. Vorrei darti alcuni consigli, per far sì che tu commetta meno sbagli possibile, anche se gli sbagli aiutano a crescere.
So che tu, ora, stai iniziando a scrivere le tue prime avventure, le prime cosucce… entro qualche anno riempirai pagine e pagine, inventando storie su storie. Questa passione la devi un po’ alla tua mamma, che scrive poesie, e in parte anche al tuo maestro di quinta e alla professoressa di italiano che avrai alle medie. Ascoltali, perché saranno i tuoi mentori per tutta la vita.
Qualunque cosa accada, qualunque cosa ti verrà detta, non smettere mai di scrivere: sarà la tua passione segreta, celata persino a te stessa, sarà quella cosa che ti obbligherai a non fare, pensando di perdere tempo. Sarà la sorpresa che, a quarant’anni, riscoprirai, pur non avendo mai smesso davvero.
Ci saranno persone che ti diranno “Ma che scrivi a fare?” Ci sarà chi ti dirà “Smetti di sognare e metti i piedi per terra”. Non ascoltarli mai. Fregatene di loro e delle inutili convinzioni che cercano di inculcarti. Il tuo mondo, quello che trovi ogni volta che chiudi gli occhi e pensi, esiste, è lì per te. Sta a te decidere se tenertelo stretto, o condividerlo con gli altri.
Due parole sulla tua vita futura: lascerai la scuola molto presto, ma non sarà un male, dopotutto: avrai occasioni infinite per studiare e imparare comunque, e non te le lascerai scappare, perché sei curiosa e testarda. Incontrerai l’amore della tua vita a quattordici anni, e sarà la storia importante, unica, irripetibile, meravigliosa. Dovrai lottare per portarla avanti, ma non cedere; ti sposerai, avrai tre splendidi figli maschi e… sì, il desiderio di avere una bambina resterà per sempre lassù fra le stelle. Ma avrai comunque delle soddisfazioni enormi dalla tua vita, sia a livello sentimentale che lavorativo.
Un ultimo consiglio: non mollare mai. Prova e riprova. Se una cosa non ti riesce, falla di nuovo. Cerca sempre di ottenere il meglio, non accontentarti.
Rischia. Ne varrà la pena, vedrai.
Buona vita, Elena.

Questa lettera non è dedicata solo a me stessa, ma a tutte le scrittrici e gli scrittori che stanno iniziando ora, a tutti quelli che si sentono dire “ma che scrivi a fare”, a tutti quelli che temono di “perdere tempo”, che hanno paura di osare. Ebbene, osate. Provate, non arrendetevi mai.





Le altre giornate riguardanti questo libro:

1° giornata: In compagnia di una penna - La copertina del libro
2° giornata: Leggendo insieme - La vita divertente di un autore
3° giornata: Gli occhi del lupo - Autore vs Personaggio

Nessun commento:

Posta un commento

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...