AVVISO


- AVVISO -

Si informano tutti i lettori e in particolare le case editrici e gli autori che il blog è attualmente "chiuso" per tutte le eventuali richieste di segnalazione e recensione.
Vi prego di rispettare tale decisione e quindi evitare mail con queste richieste.
La decisione è stata presa in modo da poter pubblicare tutte le segnalazioni/recensioni già in lista.
Grazie mille a tutti e buona permanenza nel blog. :)

10 lug 2015

Per un giorno d'amore - Gayle Forman » Recensione

Buonasera/buongiorno a tutti i miei cari lettori! Nonostante ultimamente io sia meno presente sappiate che non vi libererete facilmente di me eheh. Ed è per questo che oggi vi porto una recensione fresca fresca. Per un giorno d'amore di Gayle Forman.




➳ Titolo: Per un giorno d'amore
➳ Serie: Just one day #1
➳ Autrice:  Gayle Forman
➳ Casa editrice: Mondadori
➳ Pagine: 387
➳  Genere: Young/new adult, romance
➳ Anno: 2014
➳ Prezzo: €14,90

➳ Reccensione

Partiamo dal fatto che è l'una e mezza del mattino ho deciso di perdere delle ore di sonno per recensire questo libro che ho  appena  finito di leggere. Forse dormirci su sarebbe stato l'ideale ma.. no. Non potevo aspettare per condividere la mia opinione.
Ho impiegato un po' a leggerlo perchè ultimamente i miei tempi di lettura si stanno allungando e non capisco come mai. Sembra che ora le cose stiano tornando alla normalità, speriamo.
La cover non mi è piaciuta per nulla. Non so se sia per lo sguardo assente della ragazza o proprio per il fatto che ci sia la ragazza in copertina. Non ne ho idea. Però volevo chiarire questo punto prima di iniziare.
Come vi ho già detto, l'ho letto in un bel  po' e quindi ho la sensazione di aver perso un po' durante questo tempo ma..
Mi è piaciuto davvero tanto! 
Credo mi sia piaciuto molto perchè racconta una storia che io, probabilmente, non potrò mai vivere visto il mio carattere. Scappare a Parigi con un ragazzo sconosciuto rischiando di farti beccare dai tuoi genitori? Nah, non fa per me. Per questo esistono i libri. Ti catapultano in un'altro mondo in cui tu -sì, tu- puoi essere Lulù o Allyson. O entrambe allo stesso tempo.
Io, personalmente, sto ancora nascondendo il mio essere Lulù, voi?
Comunque, tornando alle chiacchiere più ''normali'' devo ammettere che il cambiamento di questa ragazza mi ha stupito parecchio. Ma non tanto per il cambiamento in sì -beh, anche quello è stato ammirevole- se non per il continuo paragone con Shakespeare e il fatto che non tutti siamo come sembriamo. Il suo, alla fine, non è stato un vero e proprio cambiamento se non il scoprire una nuova parte di se stessa. La nuova parte che è venuta a galla grazie al mitico Willem.
Il ragazzo dalle mille ragazze dai mille segreti. Tralasciando, appunto, le varie ragazze sparse per metà mondo, infatti, Willem io lo vedo come una specie di ragazzo misterioso/perfetto.
Misterioso perchè, beh, Allyson nell'ultima parte del libro scopre di tutto e di più su questo ragazzo. Perfetto perchè.. non so bene il perchè, ma io provo una certa ammirazione per le persone che vivono alla giornata, che vivono tutto d'un fiato come lui. Quindi sotto questo punto di vista è stato perfetto.
Diciamo che la storia, in fatto di narrazione, ha avuto i suoi alti e bassi. La prima e l'ultima parte son state delle letture scorrevoli e ricche mentre la  parte centrale sembrava un po' più  piatta. Ho trovato Allyson un po' più 'lagnosa' se così si può definire. Voleva disperatamente trovare Willem -però non faceva nulla di concreto- fino a che Dee non l'ha scossa un po' e allora lei si è messa d'impegno.
Una parte che mi è piaciuta davvero è stata la 'ribellione' contro i genitori. A parer mio questa è una cosa che deve succedere con ogni adolescente. E' il segno del distacco -non definitivo- con i genitori. Come il taglio del cordone ombelicale. E Allyson era quesi soffocata da  questo cordone ombelicale.
Io, poi, amo le storie di viaggi così. Viaggi all'ultimo minuto, cambiamenti repentini. In più se c'è una dose di romance è anche meglio.
Il libro ti lascia con una sensazione di pace però al contempo di voglia di vivere, di esplorare di cercare. E' come una dose di caffeina. Pura energia però rilassante. 
Mi ha fatto anche amare Parigi -attraverso i suoi occhi-. Per un momento ho creduto di essere là, con lei, a cercare Willem. 
Una piccola dose di follia che fa bene a tutti.


Voto: 4 su 5.
(Magari domani tornerò su questa recensione ed aggiungerò un mezzo punto, chissà.)

Voi lo avete letto o avete in programma di farlo? Ditemi un po'.

Nessun commento:

Posta un commento

Ditemi cosa ne pensate, i vostri commenti migliorano il blog. :)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...